HOME

CIANFRINATURA

Con l’avvento dei nuovi packages Seritronics si propose un obiettivo: il volume di pasta che doveva passare dalle aperture fosse più agevole .
Problema questo che con aperture di una certa dimensione non sussiste e che è invece evidenziato da miniaturizzazioni spinte.
La cianfrinatura consiste nel creare su entrambe le facce della lamina uno smusso di circa 30 micron.
I vantaggi che ne derivano sono diversi:
Migliorie:
1. Riempimento e svuotamento agevolati delle cave . La pasta saldante può fluire in fase di riempimento e defluire in fase di svuotamento più facilmente , senza inglobare aria favorita dalla forma della cava a doppio imbuto. Appare evidente il vantaggio rispetto a cave con bordi a spigolo vivo senza arrotondamento.
2. Minore attrito sulle pareti delle cave . Risulta sensibilmente ridotta sulle pareti della cava la superficie di trattenimento della pasta rispetto alle soluzioni senza cianfrinatura a parità di spessore della lamina. Ciò riduce l’attrito e agevola il successivo deflusso.
A titolo di esempio una cava di 200x1500 micron posta in una lamina di 150 micron di spessore , la superficie di trattenimento risulta ridotta del 35%.
3. Miglior stacco dello stencil. A stampa completata lo stencil e la relativa lamina vengono sollevati per separarli dal deposito di pasta. Durante questo movimento possiamo avere inevitabilmente dei giochi trasversali che tendono a deformare il deposito, soprattutto se i bordi delle cave sono a spigolo vivo.
La presenza dello smusso arrotondato tende invece a rispettare e eventualmente a ricomporre il deposito stesso.
4. Pulizia facilitata dello stencil:
la periodica pulizia manuale o automatica risulta favorita in quanto la superficie da pulire risulta minore rispetto a lamine con cave tradizionali.
Lo smusso inoltre evita lo strappamento di particelle del mezzo pulente che possano contaminare la pasta.
Questo fenomeno è facilitato invece dalla presenza di bordi a spigolo vivo.
5. Migliore resa di processo:
Per ottenere un giusto compromesso tra apertura e spessore l’esperienza suggerisce che il rapporto fra questi dovrebbe essere uguale o maggiore di due.
6. Per i casi in cui la stampa viene eseguita con racla in gomma appare evidente il vantaggio che comporta l’uso di una lamina a bordi smussati invece di una a spigolo vivo. Ciò si traduce in una minore usura della racla che conserva più a lungo l’originale corretto profilo.
7. L’operazione di Cianfrinatura asporta solo ed esclusivamente il materiale nelle cave, lasciando inalterato lo spessore della lamina.
8. Come complemento alla resa di processo nel 1998 viene immessa sul campo con intense produzioni la “Corazzatura”.
La stessa deposita del nichel sulle pareti interne delle cave, agevolando ulteriormente il passaggio della pasta; ne consegue un aumento di durezza sull’intera lamina.